Ascensori da record, ma in Italia il 60% è vetusto

In Italia ci sono più ascensori che nel resto del mondo. Secondo le stime, infatti, nel nostro paese sarebbero installati quasi un milione di impianti. Un numero notevole, se comparato a quello di stati con una popolazione ben maggiore; negli Stati Uniti gli impianti in funzione sono 700mila e in Cina – il Paese più popoloso del mondo – gli ascensori sono “appena” 610mila.

E quanto tempo passa l’utente medio in ascensore? Secondo le indagini, prendiamo l’ascensore circa 4 volte al giorno; in un anno, poi, in media ciascun impianto è utilizzato da almeno 20mila passeggeri.

Milioni di corse ogni secondo

Se si sommassero tutte le corse effettuate ogni giorno da tutti gli impianti installati nel mondo, si otterrebbe una cifra astronomica: vengono infatti compiute 325 milioni di corse, più di 3mila ogni secondo.

Così tanti viaggi che, in appena tre giorni, gli ascensori di tutto il mondo potrebbero trasportare l’intera popolazione mondiale.

Quanti sono adeguati alle ultime normative?

Gli ascensori, dunque, sono un vero e proprio mezzo di trasporto utilizzato da miliardi di utenti in tutto il mondo e che come tale deve garantire adeguata standard di sicurezza ai passeggeri.

Tuttavia, nonostante il record, si calcola che circa il 60% degli impianti presenti in Italia non rispetti le ultime e più recenti normative in materia di sicurezza.

Inoltre, secondo i recenti dati che sono stati diffusi da AssoAscensori e Anacam, circa il 40% degli impianti in funzione ha più di 30 anni.

Oltre il 60% degli impianti, invece, non disporrebbe di tecnologie moderne capaci di garantire agli utenti un livello di sicurezza pari a quello degli ascensori installati secondo le ultime normative.

Le falle si riscontrano principalmente negli apparecchi per le chiamate di emergenza, nei dispositivi per il livellamento al piano della cabina e nei sistemi per la chiusura delle porte.

Clicca sull’infografica per ingrandirla